Tungiasi

La tungiasi è una parassitosi causata da una pulce tropicale femmina molto piccola (1 mmm), la “tunga penetrans”. 

Frequente nei Carabi, nell’America latina, India, e Africa.
In queste aree è conosciuta con diversi nomi.

La femmina, dopo aver punto, cerca di penetrare attraverso la pelle di animali o uomini con cui viene a contatto, penetrando nello spessore del derma. La malattia pertanto si contrae per contatto diretto della pelle col parassita camminando a piedi nudi su terreno sabbioso. Solitamente le zone colpite sono i piedi e in particolare la regione periungueale, ma anche altre sedi possono essere colpite

La puntura e la penetrazione della pulce nello spessore della cute spesso non viene avvertita. Portando a maturazione le uova, la femmina aumenta di volume, fino a 5 mm e provoca una reazione infiammatoria locale molto dolorosa a cui può sovrapporsi un’inezione batterica.che può manifestarsi anche al rientro dal viaggio.
La diagnosi si può fare con un’attenta ispezione dell’area colpita: è possibile osservare un’area biancastra con un punto nero.

Il trattamento consiste nell’estrazione della pulce con un ago sterile e dalla successiva disinfezione. 

Le misure di prevenzione, per i viaggiatori che frequentano le zone a rischio di tungiasi, consistono nel far uso di calzature chiuse e non sandali quando ci si reca sulla spiaggia e si può far uso di repellenti.

Importante, in caso di dolore ai piedi, al rientro da viaggi in zone dove è presente la pulce, consultare uno specialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *