In viaggio col bambino in macchina

Non bisogna trascurare le accortezze da osservare  nel viaggio in macchina.
E’ assolutamente necessario che un bambino viaggi in un seggiolino auto adatto alla sua età ed al suo peso.

La normativa europea prevede 5 gruppi di seggiolini corrispondenti al peso.
Al momento dell’acquisto bisogna sempre verificare l’omologazione. Assicurarsi che sia presente un marchio.
Solo così si è certi di aver acquistato un prodotto coperto dalle norme di sicurezza europee. 

Il trasporto dei bambini sui veicoli, in Italia, è regolato dall’art. 172 del Codice della strada,.modificato dal decreto legislativo n.150 del 13 aprile 2006 ed entrato in vigore dal 14 aprile 2006 che prevede di adottare sistemi di ritenuta idonei.
Tali dispositivi utilizzabili sono di due tipi: seggiolini e adattatori.

I dispositivi di ritenuta sono obbligatori dalla nascita.

Fino a 18 kg si possono usare solo i seggiolini, oltre questo peso si possono utilizzare anche gli adattatori.
Dalla nascita e fino a 9 chili di peso il bimbo deve essere trasportato in senso contrario alla marcia dell’auto. Non mettere il bambino sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag, a meno che non possa essere disattivato. Meglio posizionarlo sul sedile posteriore, al centro, protetto in questo modo anche da eventuali urti laterali.

Attenzione particolare alle correnti d’aria, facendo in modo  che il bambino non riceva aria fredda sol volto, direttamente cioè sulle prime vie respiratorie.

Durante il viaggio accertarsi che non ci siano temperature elevate all’interno del veicolo per evitare il colpo di calore, soprattutto nei lunghi percorsi e controllare che le cinture siano sempre ben allacciate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *