Febbre del Nilo in Italia

 
Un nuovo caso di febbre del Nilo si è verificato recentemente in Sardegna e precisamente in Gallura. Salgono così ad otto i casi segnalati in Italia. Ma che cos’è la febbre del Nilo? È una malattia causata da un virus
simile ai virus dell’encefalite giapponese, di St. Louis e della valle del Murray. La malattia è diffusa in Africa, con epidemie soprattuto in Egitto ed è presente anche in Medio Oriente e nell’ Europa meridionale. Negli ultimi anni è stata evidenziata anche negli Stati Uniti. L’uomo si infetta accidentalmente, mentre alcune specie di uccelli ed i cavalli costituiscono la riserva animale e gli ospiti definitivi rispettivamente. Viene trasmessa da vettori costituiti da zanzare in Italia del genere Culex. Decorre nella maggior parte dei casi in maniera asintomatica. In pochi casi ad esordio brusco, dopo incubazione di pochi giorni, con sintomi costituiti da febbre a tipo di febbricola nei bambini, con andamento invece più importante ed associata a cefalea e mialgie negli adulti. E’ presente negli adulti anche un eruzione cutanea che si risolve entro 4-5. In rari casi ci possono essere sintomi neurologici costituiti da encefalite e meningite. Essendo i sintomi comuni ad altre malattie la diagnosi spesso risulta difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *